CASA DI CURA VILLA ROSA - VITERBO

Esami Strumentali

Responsabile Neurofisiopatologia

Dr. Claudio Fensore
c.fensore@ospedaliere.it

Garantisce il miglioramento continuo della qualità dei servizi di Neurofisiopatologia, attraverso la definizione di procedure, processi, e standard di riferimento.
Stabilisce i flussi di lavoro.
Coordina le attività di verifica funzionale ed elettrica delle attrezzature in uso alla Neurofisiopatologia.

Nel Poliambulatorio nella Casa di Cura Villa Rosa è possibile effettuare i seguenti Esami Strumentali:
Il servizio è attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30, su prenotazione tramite CUP.

Elettroencefalografia (EEG)

  • Elettroencefalogramma Standard con prove di attivazione: Iperpnea e Stimolazione luminosa intermittente
  • Elettroencefalogramma Pediatrico in veglia ed in corso di sonno
  • Elettroencefalogramma in stato di deprivazione di sonno

Elettromiografia (EMG)

  • Elettroneurografia (ENG)
  • Velocità di Conduzione Motoria(VDCM)
  • Velocità di Conduzione Sensitiva(VDCS)

Gli esami strumentali sono effettuati con materiali ed apparecchiature di ultima generazione, da professionisti esperti, con possibilità di collaborazione interspecialistica e diagnostico-strumentale.
Inoltre, sono disponibili a fornire informazioni e chiarimenti per l’interpretazione dei risultati in tempo reale, indirizzando l’utente ad eventuali, ulteriori, percorsi diagnostico/terapeutici.

Per poter usufruire di tali servizi l’utente può prenotare l’esame direttamente al CUP dove riceverà tutte le informazioni per l’esecuzione dello stesso.

 

ElettroEncefaloGramma

L’ElettroEncefaloGramma (EEG) è una metodica non invasiva che permette lo studio della funzione del sistema nervoso centrale attraverso la registrazione dell’attività elettrica cerebrale.
L’esame consiste nell’applicazione di elettrodi di superficie, posizionati e sorretti attraverso una cuffia, collegati all’apparecchio di registrazione. Gli elettrodi possono essere applicati attraverso una pasta conduttrice a contatto con la cute.
Tutta l’attrezzatura è opportunamente disinfettata prima e dopo ogni registrazione.
Se necessario possono essere applicati degli elettrodi aggiuntivi, solitamente monouso, o comunque sempre disinfettati per la registrazione dell’attività cardiaca.
Durante l’esame standard vengono svolte delle prove d’attivazione quali Iperventilazione (HP) e Stimolazione Luminosa Intermittente (SLI).
L’esame è effettuato dal Tecnico di Neurofisiopatologia che raccoglie e scrive l’anamnesi del paziente per questo prima di iniziare l’elettroencefalogramma si dovranno consegnare, eventuali esami precedente svolti, informazioni generali sulla motivazione dell’esame e/o richiesta del medico specialista, e la lista dei farmaci assunti.
La durata dell’esame può variare da un minimo di 20 minuti ad un massimo di 40.
Il referto è poi eseguito dal Medico, Neurologo esperto in Neurofisiologia entro 2 giorni lavorativi.

PREPARAZIONE ELETTROENCEFALOGRAMMA

ElettroEncefaloGramma in deprivazione di sonno

L’ElettroEncefaloGramma in deprivazione di sonno serve a favorire la sonnolenza o l’addormentamento del paziente durante una registrazione Elettroencefalografica, che consenta di riprodurre una situazione simile a quella del sonno.

E’ una metodica non invasiva che permette lo studio della funzione del sistema nervoso centrale attraverso la registrazione dell’attività elettrica cerebrale per attività patologiche non rilevabili con l’elettroencefalogramma standard.

L’esame consiste nell’applicazione di elettrodi di superficie, posizionati e sorretti attraverso una cuffia, collegati all’apparecchio di registrazione. Gli elettrodi possono essere applicati attraverso una pasta conduttrice a contatto con la cute.

Tutta l’attrezzatura è opportunamente disinfettata prima e dopo ogni registrazione.

Se necessario possono essere applicati degli elettrodi aggiuntivi, solitamente monouso, o comunque sempre disinfettati per la registrazione dell’attività cardiaca.

Durante l’esame verranno svolte delle prove d’attivazione quali Iperventilazione (HP) e Stimolazione Luminosa Intermittente (SLI) come per l’Elettroencefalogramma standard.

L’esame è effettuato dal Tecnico di Neurofisiopatologia che raccoglie e scrive l’anamnesi del paziente per questo prima di iniziare l’elettroencefalogramma con privazione del sonno si dovranno consegnare, eventuali esami precedente svolti, informazioni generali sulla motivazione dell’esame e/o richiesta del medico specialista, e la lista dei farmaci assunti.

La durata dell’esame può variare da un minimo di 45 minuti ad un massimo di 1 ora e 30 minuti.

Il referto è poi eseguito dal Medico, Neurologo esperto in Neurofisiologia entro 2 giorni lavorativi e potrà essere ritirato presso lo sportello CUP.

PREPARAZIONE ELETTROENCEFALOGRAMMA IN DEPRIVAZIONE DI SONNO